«In questa stagione calda penso a te» – Nazim Hikmet

George Spencer Watson, Nude, 1927

George Spencer Watson, Nude, 1927

 

In questa stagione calda penso a te
la tua nudità il tuo collo il tuo polso
il tuo piede sdraiato sul divano
    come una rondine bianca
quello che mi dicevi

in questa stagione calda penso a te
non so che cosa penso di più
quello che vedevo con gli occhi
    il tuo collo il tuo polso il tuo piede nudo
oppure quello che mi dicevi
   donandoti a me

in questo calore giallo penso a te
in questo calore giallo in una stanza d’albergo
    pensando a te
         mi spoglio della mia solitudine
della mia solitudine che somiglia alla morte.

Nazim Hikmet

Berlino, 1960

(Traduzione di Joyce Lussu)

daNazim Hikmet, Poesie d’amore”, “Lo Specchio” Mondadori, 1963

Un commento su “«In questa stagione calda penso a te» – Nazim Hikmet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...