«Ah, tutto è simbolo e analogia!» – Fernando Pessoa

Ferdinando Scianna, Sant'Elia, 1980

Ferdinando Scianna, Sant’Elia, 1980

2, 3, 9, novembre 1932

Ah, tutto è simbolo e analogia!
Il vento che passa, la notte che rinfresca
sono tutt’altro che la notte e il vento:
ombre di vita e di pensiero.

Tutto ciò che vediamo è qualcos’altro.
L’ampia marea, la marea ansiosa,
è l’eco di un’altra marea che sta
laddove è reale il mondo che esiste.

Tutto ciò che abbiamo è dimenticanza.
La notte fredda, il passare del vento
sono ombre di mani i cui gesti sono
l’illusione madre di questa illusione.

*

Tutto trascende tutto
ed è piú e meno reale di quello che è.

Fernando Pessoa

(Traduzione di Maria José de Lancastre)

da “Fernando Pessoa, Faust”, Einaudi, Torino, 1989

***

«Ah, tudo é símbolo e analogia!»

2, 3, 9-11-32

Ah, tudo é símbolo e analogia!
O vento que passa, a noite que esfria,
São outra cousa que a noite e o vento –
Sombras de vida e de pensamento.

Tudo o que vemos é outra cousa.
A maré vasta, a maré ansiosa,
É o eco de outra maré que está
Onde é real o mundo que há.

Tudo que temos é esquecimento.
A noite fria, o passar do vento
São sombras de mãos, cujos gestos são
A ilusão madre desta ilusão.

*

Tudo transcende tudo.
E é mais real e menor do que é.

Fernando Pessoa

da “Fausto. Tragédia Subjectiva”, Editorial Presença, Lisboa, 1988

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...