C’è una parola… – Marco Giuseppe Ciaurro

Opera di Franco Sumberaz

Opera di Franco Sumberaz

 

II

C’è una parola che si tiene in riserva,
non che sia riservata, abscondita, celata.
È nascosta nella fondina del linguaggio.
Talora spara a salve. Spara e non coglie il bersaglio,
manca il segno, spara fuori, va a vuoto,
il suo tormento è fallire la meta, sbagliare la mira.
Essa è serbata in se stessa, chiusa nella crisalide.
Parola prudente e discreta ma parola di fuoco.
Parola affilata come una lama.
Parla in me e in te, in ognuno.
Parla nell’essere come Altro da sé?
Ciascuno è e non-è.
Nella manifestazione di una parola
che strugge in mano,
votata all’insensato parla, tace, accenna,
talora si spegne poi di nuovo lampeggia.
Parola d’oblio che non sa fino a che punto
l’uomo possa ricordare
senza sciogliersi in lacrime,
innanzi a Terra, Cielo, Luna e Stelle e il campo di Birkenau.
Ridere. Piangere e ridere.
Ridere e piangere. Piangere.
Qualcuno, un fine poeta inglese una volta ha detto
che il mondo ci stringe da vicino – ognora,
che si guadagni o spenda, disperdiamo i nostri talenti,
e poco vediamo in natura che ci appartenga.

Marco Giuseppe Ciaurro

da “A trazione poetica”, Carmignani Editrice – Poesia, Cascina, Pisa, 2015

Marco Ciaurro, A trazione poetica, Carmignani Editrice, 2015

4 commenti su “C’è una parola… – Marco Giuseppe Ciaurro

  1. scrutandorizzonti ha detto:

    versi molto interessanti, degni di lettura approfondita 🙂

  2. Marco Giuseppe ha detto:

    scrutandorizzonti, grazie piacevolmente colpito! 🙂

  3. Marco Giuseppe ha detto:

    Non direi proprio! Il commento di Schlegel conferma è filosofia della poesia! Se non vedi la differenza ok. E comunque esiste anche la poesia “filosofica” casomai, almeno dalla metà del settecento in poi in Europa, soprattutto in lingua tedesca, è cosa ampiamente praticata. Ad ogni buon conto se vuoi dire che non sono un poeta la qual cosa non mi tocca, è vero non lo sono! E chi lo è veramente? Poi collega nel “mondo dello spirito” (perché di questo parla) è una parola, scusami la franchezza, proprio bruttina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...