Vorrei che tu fossi felice… – Angelo Maria Ripellino

Mario Giacomelli, Puglia, 1953 - 1961

Mario Giacomelli, Puglia, 1953 – 1961

 

28.

Vorrei che tu fossi felice, cipollina, vorrei
che tu non conoscessi il cane nero della sventura,
quando sarai uscito dal blu dell’infanzia.
Vorrei che tu non debba portare bazooka,
che tu non debba tremare nel folto di un bombardamento,
che tu non debba pagare per le mie colpe
né vergognarti di me, del mio cicaleggio
e dei miei vani versi e della mia professura.
Vorrei che tu non fossi mai gramo o malato
o maldestro come Scardanelli,
vorrei vivere nella tua voce, nei tuoi gesti, nei tuoi occhi,
anche quando mi avrai dimenticato.

Angelo Maria Ripellino

da “Notizie dal diluvio”, Einaudi, Torino, 1969

2 commenti su “Vorrei che tu fossi felice… – Angelo Maria Ripellino

  1. marcello comitini ha detto:

    Ecco un autore che conosce la lingua italiana come mai nessun altro e pochi l’hanno capito sotto questo profilo.

  2. Porpora Blu ha detto:

    Interessante l’autocritica sui suoi “versi vani” . Che fosse anche tanto modesto?
    Mi piace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...