miti mi guardano i tuoi occhi… – John Berryman

Foto di Nastya Kaletkina

Foto di Nastya Kaletkina

3.

miti mi guardano i tuoi occhi. Di grano ed aria
è fatto il tuo corpo, muove. Lo evoco, vedi,
d’oltre i secoli.
Penso non resterai. Come indugiamo,
sminuiti, nell’aria fra chi ci ama, implausibilmente
visibili, per chi, un anno, anni, ad intervalli
di tempo: o no; per uno
a lungo estraneo: o no; baluginiamo, e scompariamo.

John Berryman

(Traduzione di Sergio Perosa)

da “Omaggio a Mistress Bradstreet” Einaudi, Torino, 1969

***

3.

thy eyes look to me mild. Out of maize & air
your body’s made, and moves: I summon, see,
from the centuries it.
I think you won’t stay. How do we
linger, diminished, in our lover’s air,
implausibly visible, to whom, a year, years, over interims; or not;
to a long stranger; or not; shimmer & disappear.

John Berryman

da “Homage to Mistress Bradstreet”, New York: Farrar, Straus & Giroux, 1956

Un commento su “miti mi guardano i tuoi occhi… – John Berryman

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...